Villa Trabia



Villa Trabia fu costruita verso la metà del 1700 da Michele Gravina, principe dei Comitini, poi acquistata dal principe Pietro Lanza di Trabia che, nel 1890, ne ordina il restauro che modifica profondamente l’originario aspetto dell’edificio. La struttura neoclassica della villa mostra lesene, architravi e ornamenti in stucco bianco su un fondo grigio scuro, lavorato a imitazione di intonaco in stile rocaille. Dello stile barocco vi sono poche tracce: le statue, i vasi e le decorazioni in stucco. Attraverso l’ingresso principale al piano terra, si giunge ad un grande ambiente con volta poggiante su pilastri che fa da disimpegno e permette l’accesso al giardino, che un tempo regalava all’edificio
un tocco di verde.

Informazioni generali


Condividi


RESTA AGGIORNATO SULLE NOSTRE INIZIATIVE

Segui i nostri canali social e iscriviti alla newsletter