Villa Merlo



Giuseppe Merlo, che nel 1781 acquistò il titolo di marchese di S. Elisabetta dai Gravina, scelse come propria dimora estiva Ficarazzi acquistando nello stesso periodo un baglio rustico che venne trasformato in villa: nacque così Villa Merlo. Il corpo principale della villapresenta la classica sistemazione delle abitazioni del tempo, con il corpo basso più ampio del primo piano, dotato di ampie terrazze. La facciata è composta secondo una rigorosa simmetria scandita da piatte lesene ed impreziosita da elementi decorativi a stucco. Altri elementi in comune con le altre residenze estive del tempo sono: il viale d’accesso, il classico scalone, il pozzo ottagonale, la corte, i pavimenti in maiolica, le foresterie, i magazzini, le abitazioni della servitù con la casa del custode, i porticati, la cappella con la canonica e gli attigui terreni coltivati, il teatro all’aperto.

Informazioni generali


Condividi


RESTA AGGIORNATO SULLE NOSTRE INIZIATIVE

Segui i nostri canali social e iscriviti alla newsletter