Il Castello



L’elemento architettonico che salta di più all’occhio a Vicari è sicuramente il Castello: posto su una rocca a 700 metri di altezza, sovrasta l’intero abitato del paese. La ristrutturazione del Castello che, secondo alcune fonti, risale aitempi romani, è del 1390 per volere di Manfredi di Chiaramonte. Attualmente quello che vi rimane sono i resti delle mura merlate, la torre del mulino e della “porta fausa” e i resti delle cisterne riportati alla luce dagli ultimi scavi archeologici. Tale costruzione venne usata prevalentemente come vera e propria fortezza: nel 1077 il conte Ruggero la utilizzò come base per sferrare gli attacchi al castello di Castronovo e nel 1278 il castello venne annoverato tra le fortezze regie di Sicilia.

Informazioni generali


Condividi


RESTA AGGIORNATO SULLE NOSTRE INIZIATIVE

Segui i nostri canali social e iscriviti alla newsletter