Teatro Massimo



Il Teatro Massimo Vittorio Emanuele è il più grande teatro lirico d’Italia, terzo a livello europeo. Inaugurato nel marzo del 1897, l’edificio, costruito in stile neoclassico, presenta una grande scalinata che conduce al pronao corinzio d’ingresso con sei colonne decorate da capitelli in stile corinzio-italico che sorreggono il frontone. Ai lati della scalinata, le sculture di Rutelli e Civiletti. Un’enorme cupola emisferica sovrasta l’edificio: l’ossatura della cupola è una struttura metallica reticolare che si appoggia su un sistema di rulli per consentirne gli spostamenti dovuti alle variazioni di temperatura. Internamente, la grande sala è dell’architetto Ernesto Basile. Famosa in tutto il mondo per l’acustica perfetta, ha forma a ferro di cavallo e cinque ordini di palchi e galleria, ha una superficie di 450 metri quadrati e la capienza è di circa 1300 spettatori. I palchi sono preceduti da piccoli salottini comunicanti tra loro. La decorazione della sala, opera di Salvatore Valenti, è costituita da elementi in legno e in stucco rivestiti di oro zecchino e da delicate pitture. Nel teatro sono presenti “la sala degli specchi”, la “sala pompeiana”, la “sala degli stemmi”, il “salone del sovrano”, il “salone del caffè”.

Informazioni generali


Condividi


RESTA AGGIORNATO SULLE NOSTRE INIZIATIVE

Segui i nostri canali social e iscriviti alla newsletter