Mikveh



Il Mikveh è un bagno rituale ebraico, utilizzato soprattutto dalle donne: dopo le mestruazioni e dopo il parto, le donne scendevano in un locale sotterraneo pieno d’acqua, raggiungibile con una decina di gradini alti venti centimetri circa, per immergervisi totalmente e così purificarsi. L’acqua del Mikveh doveva essere pura, cioè di sorgente, di fiume o anche piovana, purché non raccolta con recipienti. Un Mikveh è stato ritrovato anche a Palermo, nell’atrio di palazzo Marchesi, nella zona oggi corrispondente all’area compresa tra il mercato di Ballarò e la Chiesa di S. Nicola da Tolentino.

Informazioni generali


Condividi


RESTA AGGIORNATO SULLE NOSTRE INIZIATIVE

Segui i nostri canali social e iscriviti alla newsletter